Esce "I semi e la terra". Una proposta di collaborazione per aumentare il "capitale delle relazioni"

E' uscito "I semi e la terra. Manifesto per l’agricoltura contadina" (Davide Ciccarese - 160 pagine, 10 euro), frutto della collaborazione di Altreconomia con Rete Semi Rurali e altre realtà militanti dell'agricoltura di relazione in Italia. 

“I semi e la terra” è un libro che si schiera a fianco degli uomini e delle donne che in tutto il mondo da sempre coltivano la terra prima di tutto per vivere dei suoi frutti. Come tutti voi sapete sono loro che possono garantire davvero la sicurezza alimentare. Questo libro raccoglie le loro ragioni e parla a chi non conosce ancora l'“altra agricoltura”, dissodando i luoghi comuni, raccontando in modo efficace le storture del sistema agricolo mondiale e i valori di cui sono custodi i contadini: la terra fertile, la diversità agricola, il rispetto dell’ambiente, le nuove relazioni solidali con i consumatori.

 

Il libro nasce anche con il pensiero di essere strumento per la rete dell'agricoltura contadina. Vi invitiamo a sostenerlo e a sostenere l'impegno di Altreconomia:

 

1. acquistando il libro in almeno 10 copie, con lo sconto del 50% (5 euro) per voi, i vostri associati o per utilizzarlo come forma di autofinanziamento in banchetti e ogni altra occasione;

2. diffondendo la notizia a tutti i vostri associati, amici, clienti e altri contatti attraverso mail, newsletter, sito web, social network, con il comunicato, la copertina o chiedendoci altro materiale;

3. organizzando una presentazione del libro e chiedendo all'autore Davide Ciccarese  e a noi - ove possibile - di affiancarvi in questa occasione;

 

Crediamo che il libro sia ideale per autofinanziarsi per tutti i gruppi che organizzano banchetti, mercati, manifestazioni ed eventi. Potete proporci una formula alternativa di collaborazione e avete comunque un normale sconto come Gas o membri di gruppi per acquisti di meno di 10 copie. Per il nostro catalogo completo www.altreconomia.it/libri.

Fateci sapere! Aspettiamo ordini e richieste, rispondiamo a chiarimenti e a nuove proposte. Un abbraccio.

 

Massimo Acanfora, 329 1376380

Lavinia De Ranieri, 02 89919890

Altreconomia

 

 

 

In allegato trovate il file con il comunicato stampa, che comprende l'indice e il testo introduttivo di Massimo Angelini

 

Di seguito la postfazione di Roberto Brioschi della RSR (Rete Semi Rurali):

"Questo libro è un rastrello: uno strumento di lavoro e di conoscenza del “Rinascimento dell’Agricoltura”, frutto di esperienze, saperi e riflessioni collettive delle reti contadine, per la prima volta scrittrici di sé. I produttori del cibo sono stati fatti scomparire dalla vita sociale, culturale ed economica del Mondo, per secoli relegati nell’immaginario: come la Laura che il Petrarca continua a pensare, pur avendola innanzi o la donzelletta che vien dalla campagna di un Leopardi ignorante del mercato che ha sotto casa. Ancor oggi avere diritti, esser riconosciuti dalla legge, avere la patente, la carta di identità richiede la cittadinanza, esser “cittadini”, abitanti della città ove il Mondo ha solo luogo e si svolge. Ma l’immaginato si è fatto realtà!  I produttori del cibo sono consapevoli della loro importanza per garantire ai popoli l’autosufficienza e la sovranità alimentare (se non sei padrone di quello che ti metti nella  pancia non sei padrone della tua vita); si riprendono i semi e la terra, i saperi e le conoscenze, ripropagano la biodiversità e il millenario cibo locale a prezzi in armonia con il reddito dei coltivatori e dei consumatori - per usare banali categorie -, producono alimenti di naturale eccellenza nutritiva il cui costo coniuga il lavoro impiegato con il valore d’uso, agiscono pensano e scrivono di diritti collettivi; realizzatori insieme ai consumatori-cittadini, ai GAS di economie orizzontali, di rete, etiche, eque e solidali di un Mondo migliore che è possibile: anzi esiste già".  Roberto Brioschi, Rete Semi Rurali