Solidarietà ai lavoratori della K-Flex

Tante emozioni e tanta solidarietà concreta lunedì 6 marzo alla Biblioteca di Vimercate per la serata/evento solidale organizzata benissimo dal GASpaccio di Vimercate e Concorezzo a favore dei lavoratori del K-Flex di Roncello.

Una multinazionale nata in Brianza, leader mondiale negli isolanti, che decide di delocalizzare dove il costo del lavoro è più basso. Durante le vacanze di Natale cerca di smontare i macchinari in gran segreto per trasferirli in Polonia; le maestranze riescono a bloccare tutto e per risposta 187 lavoratori vengono licenziati sul momento. Sono in sciopero da 42 giorni per difendere il lavoro e non per ottenere qualche ammortizzatore sociale.

photo5906861869740697667.jpg

Tantissime persone ad ascoltare le testimonianze di vita di questi lavoratori arrivati a Roncello da 31 nazioni; prima solo colleghi di lavoro e ora amici, con il loro fardello di rabbia e rimpianti (molti sono andati in giro per il mondo a impiantare le fabbriche K-Flex, in Cina, Malesia, Russia...), le bollette da pagare, il mutuo e i figli da crescere, il presidio fuori dalla fabbrica e il blocco dei camion, l'operaio peruviano che ricorda che “el pueblo unido jamàs serà vencido”, la polizia in assetto da guerra e il pranzo in comune...

Ma non è stata una serata lacrimevole in tonalità deamicisiane; da una parte la determinazione a resistere 5 minuti più del padrone (perché non si può definire altrimenti chi se ne va in Polonia con un bilancio in utile di 12 milioni e non guarda in faccia nessuno) e dall'altra anche la solidarietà concreta dei tantissimi che alla fine della serata hanno messo nella cassa di solidarietà banconote vere, soldi veri per tirare avanti i bilanci familiari.

photo5906861869740697663.jpg

Un grazie particolare al GASpaccio per la serata utile e ben organizzata, a dimostrazione che essere Gas non è solo mangiare bene e sano, ma anche vivere nel concreto la solidarietà.

E per rendere ancora più tangibile questa solidarietà, allargandola dal GASpaccio alla comunità di Spiga & Madia, con i suoi 33 Gruppi di Acquisto Solidale e al Distretto di Economia Solidale della Brianza, che ha lanciato il progetto di filiera corta di pane e farina, verrà donata la fornitura di pane per una settimana: il pane della filiera corta di Spiga & Madia.

photo5906861869740697664.jpg

Per saperne di più sul progetto Spiga & Madia:

Chi semina raccoglie 1° parte

Chi semina raccoglie 2° parte

 

Kfkex4-min.jpg