Spiga&Madia: presentazione del ricorso contro TEEM (Osnago, 7 ottobre 2012)

Molti di voi avranno sentito parlare del progetto Spiga&Madia, la filiera del pane che sa di sovranità alimentare locale, promossa dal DES e dai GAS della Brianza.

Dopo 5 anni di economia sana, buona e solidale, lo stato dei nostri campi è quello che vedete nella foto allegata: il recinto lo ha messo TEM per avviare i lavori che,come dimostra il link al rapporto di Altreconomia, trasformeranno la terra fertile nello svincolo di accesso ad una nuova autostrada.

Non ci rassegniamo a questo ennnesimo insulto dei banchieri: il DESBri ha avviato una complessa azione legale contro TEM SpA, mirante ad opporre il nostro “diritto al cibo” al loro fiume di asfalto (pagato a peso d’oro: quasi 80 milioni di euro al km). Una battaglia difficile e dall’esito molto incerto, ma comunque da fare, che presenteremo a Osnago il 7 ottobre prossimo.
Per la prima volta infatti si sono verificate tutte insieme nel nostro progetto le condizioni per cercare di opporsi a TEM non con i soliti “cavilli”, ma con un argomento che potrebbe valere come precedente per molte altre comunità del cibo: il diritto all'accesso ad un cibo sano e di prossimità.
Una battaglia dunque dal valore simbolico e mediatico altissimo che, comunque vada a finire, lascerà sicuramente un segno sulla strada per "restare umani".

Chi volesse può aiutarci a coprire le spese legali:

Associazione Comitato Verso il Distretto di Economia Solidale della Brianza
Iban: IT74E0501801600000000141046
Causale del bonifico "Campagna Spiga e Madia"

 

IMPORTANTE! Successivamente al bonifico inviare una mail a: segreteria@desbri.org indicando il proprio nome e cognome o se Gas specificando il nome del gruppo (in caso il gruppo sia Associazione specificare la ragione sociale completa, con sede legale e CF) e l'importo versato, in modo che si possa ricevere la ricevuta esatta, sempre via mail, per ogni versamento.
 

Grazie dell’attenzione

Saluti solidali

Spiga&Madia - DES Brianza